Crea sito

Totò Web Site

Fermo con le mani

 

Commedia (1937), Italia B/n. 73'

La trama del film:

Sfrattato di casa, il vagabondo Totò sbarca il lunario pescando polli e combinando disastri in un istituto di bellezza, ma quando incontra una piccola orfana (Miranda Bonansea) non esita ad adottarla. Finchè, corteggiando una bionda soubrette (Erzsi Paal), riesce pure a entrare nella bella società.

Fermo con le mani (1937) è l'esordio di Totò nel cinema, una stralunata commedia interpretata da un attore ancora giovane e già popolarissimo. Un esperimento comico che mescola il ricordo di Charlot ai vizi e alle virtù del Totò che conosciamo, affamato e grottesco, irriverente e allucinato, amante dell'assurdo e delle belle donne.

Completa questa scheda un rarissimo provino Cines, in assoluto la prima apparizione cinematografica di Totò, realizzato dall'attore intorno al 1930.

 


Regia Gero Zambuto
Soggetto Guglielmo Giannini
Sceneggiatura Gero Zambuto, Guglielmo Giannini
Fotografia Otello Martelli
Musica Umberto Mancini
Prodotto da Goffredo Lombardo

Protagonisti

Totò (il vagabondo),
Erzsi Paal (Eva), Tina Pica, Franco Coop, Cesare Polacco

 

home